Lo psicologo cerca… LAVORO!

Quante volte vi è capitato di sfogliare gli annunci di lavoro, oppure consultare pagine e pagine di siti web ed essere improvvisamente presi da un attacco di panico?

Lo psicologo cerca lavoro

È normalissimo!

Sfido chiunque a non soffrire di ansia o di depressione davanti ad una situazione del genere.

Le offerte di lavoro destinate al mondo degli psicologi sono veramente tante, ed è realmente difficile intuire quali siano le proposte più valide e concrete, da prendere in considerazione.

Cercare lavoro, non vuol dire trovarlo subito. Ci vuole pazienza, costanza e soprattutto un pizzico di buona intuizione.

Contrariamente, una ricerca di lavoro può trasformarsi, per lo psicologo, in un vero e proprio tormento quotidiano.

Sapete qual è la vera fortuna per lo psicologo?

Conoscere alla perfezione tutti i meccanismi della mente e quindi saper gestire un attacco di panico, saper sfruttare al meglio una seduta di training autogeno e soprattutto saper controllare funzionalmente la propria ansia.

Volete conoscere la strategia giusta?

Molti psicologi pensano che basta annotare un numero di telefono ed il gioco è fatto.

Ma avete provato a chiamare? 3 volte su 5 il numero o è sbagliato, oppure non risponde mai nessuno.

In questo modo si perde solo del tempo prezioso!

Quindi:

una volta letti tutti gli annunci ed aver individuato quelli possibili da contattare, è necessario evitare alcuni comportamenti, ossia:

  • scrivere il curriculum poco chiaro e povero di informazioni;
  • accettare un lavoro senza sapere il rispettivo compenso economico;
  • costruire e presentare un sito internet con una grafica obsoleta.

Ci vuole la giusta strategia di marketing se volete veramente trovare potenziali clienti-pazienti.

È necessario affidarsi ad esperti del settore, in grado di comprendere le vostre necessità e di realizzare dei prodotti facili da utilizzare e soprattutto semplici da consultare per gli utenti che vi stanno cercando.

A volte basta così poco, che perdersi in un bicchiere d’acqua è assoluta follia!